Il titolo di questo post sembra un sogno, ma non è detto che debba rimanere tale.

Riparte il futuro, infatti,  è una comunità digitale apartitica di oltre 1 milione di persone che cerca di sconfiggere la corruzione promuovendo la trasparenza e la certezza del diritto.

L’ultima campagna Sai chi Voti è stata lanciata a ridosso delle elezioni amministrative del 2016, per chiedere  ai candidati un impegno per la trasparenza e nella lotta alla corruzione. Sulla piattaforma si chiede ai sindaci si indicare quali competenze hanno, se hanno conflitti di interesse, condanne o scheletri nell’armadio, per consentire ai  cittadini di poter votare in modo consapevole.

Per il momento sono 30 i comuni presenti sulla piattaforma, quelli in cui è più alto il numero di votanti:  Roma, Milano, Napoli, Torino, Bologna, Trieste, Ravenna, Cagliari, Rimini, Salerno, Latina, Bolzano, Novara, Brindisi, Busto Arsizio, Grosseto, Varese, Casoria, Caserta, Cosenza, Castellammare di Stabia, Vittoria, Savona, Crotone, Benevento, Olbia, Gallarate, Pordenone, Battipaglia, Rho.

L’iniziativa, che ha come Media Partner Vita, vede crescere ogni giorno le fila dei sostenitori, tra i quali sono già presenti si stanno unendo ai promotori: Associazione Pubblici Cittadini, Transparency International Italia, ActionAid, Movimento consumatori, Diritto di sapere,Liberi cittadini, Carte in regola, Cittadinanzattiva, Cittadinireattivi, Openpolis, Movimento federalista europeo

Chiediamo tutti la trasparenza ai candidati  e firmiamo la petizione su www.saichivoti.it