Vi abbiamo già raccontato dei 100 milioni di dollari che Cisco investirà nel digitale italiano, ma non è solo Cisco a preoccuparsi del digital divide.

Tra le iniziative recenti, per quanto diversa dalla sopracitata, abbiamo trovato particolarmente apprezzabile l’alleanza stabilita tra Google e Altroconsumo per aiutare lo sviluppo della rete attraverso il supporto e l’incentivo all’utilizzo dei meno esperti.

La diffusione della digitalizzazione è alla base della nascita dell’economia digitale. Nel nostro Paese circa un terzo della popolazione (31%) non è mai entrata in Rete e solo il 59% vi naviga con regolarità. Sono dati rilevati dalla Commissione Europea (Digital Agenda for Europe).

Una delle motivazioni alla base di questo ritardo tecnologico degli italiani è rappresentato dalla mancanza di fiducia degli utenti, ancora fortemente restii ad affidarsi al web per gestire le attività quotidiane. Oltre alla mancanza di infrastrutture è infatti  la mancanza di conoscenza e di fiducia a scoraggiare l’utilizzo di internet in quelle fasce di popolazione lontane dall’essere smanettoni. Superare il gap è l’obiettivo dell’iniziativa di Altroconsumo e Google che hanno messo online il progetto “Vivi Internet, al Sicuro” e hanno realizzato una guida per guidare gli utenti più deboli verso una maggiore consapevolezza nell’utilizzo della rete in particolare attraverso gli smartphone.

I temi sono tutti legati alla sicurezza e passano dalla scelta di password sicure, all’utilizzo di browser aggiornati, dal riconoscimento della sicurezza delle connessioni alla protezione dei propri dati.

Da consigliare ai giovani o ai meno giovani e un buon ripasso non farebbe male anche a quelli che frequentano i social e pensano per questo di sapere già tutto.

www.altroconsumo.it/vivinternet/

 

Vivi-internet-1